Sistemi per Vincere al Baccarat

Il baccarat è la croce e la delizia di moltissimi appassionati di gioco online: è delizioso il baccarat, perché raffinato, coinvolgente e inafferrabile; è una croce, perché non esistono sistemi matematici capaci di piegarlo al nostro volere di giocatori: nemmeno i matematici puri ci sono riusciti. Solo la statistica, scienza molto più instabile e opinabile, può correre in aiuto con alcuni sui sistemi che, non assicureranno le vincite, ma miglioreranno il nostro modo di scommettere.

Al baccarat che, nella versione da casino online, prende il nome di Punto Banco, si arriva, di solito, da giocatori esperti. nessun giovane neofita, fissato con le slot machine e i video poker, ha mai avuto voglia di cimentarsi col baccarat online o in versione classica; tanto è vero che, provare per credere, la maggior parte di coloro che si professano frequentatori assidui dei casino certificati aams, del baccarat non conosce nemmeno le regole, figuriamoci se mai si è cimentato i sistemi o strategie.

Se state leggendo questo articolo, se state raccogliendo informazioni e spunti su sistemi per iniziare al meglio la vostra esperienza al tavolo del baccarat live, dobbiamo in primo luogo farvi i nostri complimenti: state diventando un giocatore appassionato molto esigente! Dopo decine e decine di slot machine; molta roulette, anche live qualche volta; e qualche sortita nel mondo del poker da casinò la vostra voglia di gioco si è raffinata e il baccarat, inesorabilmente è arrivato nei vostri pensieri.

La fortuna domina il baccarat

Avete fatto bene a cercare sul web i sistemi per vincere al baccarat, il problema però è che, nel baccarat, i sistemi non contano:tr5fd sono impotenti. Qui regna la fortuna, la dea bendata, in tutto e per tutto: non si possono contare le carte! Si gioca con 6 mazzi, le carte vengono rimescolate continuamente ed inoltre, anche se un vero matematico si mettesse in testa di contarle, non solo dovrebbe tenere tre conteggi separati, per il punto, il banco e la parità, ma il beneficio che alla fine ne potrebbe trarre sarebbe praticamente infinitesimale. Contare le carte al baccarat è assolutamente, definitivamente inutile: questo è il primo comandamento per impostare una strategia di gioco.

Abbandonate le regole matematiche, che nel baccarat online non possono esserci d’aiuto, possiamo però rivolgerci, con ragionevole speranza, alla statistica.

Ah la statistica! Che strana scienza: sembra avere poco fondamento, eppure alla fine ci prende sempre! Prendiamo ad esempio la roulette: la pallina, ad ogni singolo giro, ha 1 possibilità su 36 di cadere in una determinata casella; se nel giro precedente è caduta, ad esempio, sul 6 in quello successivo può tranquillamente ricaderci: le possibilità sono invariate… eppure la statistica dice che non è probabile e di solito ha ragione!

Insomma la statistica è quella scienza che ci offre consolazione nel mare in tempesta delle sorti affidate totalmente al caso: mette ordine nel caos, ci indica una strada, almeno un modus operandi.

Cerchiamo allora di mettere ordine nel caos:

Il primo punto fermo è che col baccarat, online, live o terrestre che sia, è inutile contare le carte. E se questo da un lato ci spiace, dall’altro ci piace tanto: contare le carte è la cosa più noiosa da fare quando si gioca d’azzardo al casino online. Si perde l’atmosfera, l’emozione, l’adrenalina e si diventa dei piccoli contabili da tavolo.
La statistica dice che, in media, si perde ogni tre mani;

La statistica dice che vince più spesso il banco. Una semplice mossa, allora, potrebbe essere puntare sempre sul banco.
Mai puntare sul pari: non lo dice la statistica, ma le regole dei casino, che sul pareggio si riservano un margine medio di guadagno del 15,75%; mentre sul punto il margine del casino è del 1,29% circa e sul banco dell’1,01%.

Ecco un’altra piccola strategia da applicare, se siete decisi a provare a governare la dea bendata (ci riuscirete?): puntate sempre sull’ultimo vincitore. Se ha vinto il banco puntate sul banco, stessa cosa se ha vinto il giocatore; mentre invece se nell’ultima mano di baccarat fosse finita in pareggio puntate sul vincitore della penultima. Incrementate via via le vincite, alzando la scommessa. Ma tornate immediatamente alla puntata minima in caso di perdita.

Poca cosa, lo sappiamo, per affrontare il demone del baccarat. E allora ecco di seguito alcuni dei sistemi statistici più in voga, utilizzabili con qualsiasi tipo di scommessa o gioco da casino online, non solo baccarat. Ma, ricordate: se volete divertirvi al baccarat affidatevi al vostro intuito, chiedete consiglio alla fidanzata, fate testa o croce; alla fine sarà la stessa cosa!

Ed evitate di puntare sul pareggio!
Sistema 1.3.2.6. Si usa in generale nelle scommesse, non solo col baccarat. Serve a limitare le perdite e a incrementare al massimo le vincite. E’ semplice: ipotizziamo 4 vincite consecutive. Alla prima abbiamo scommesso 1 e vinto 2; alla seconda abbiamo puntato 3 e vinto 6; alla terza abbiamo: ritirato 4, puntato 2 e vinto ancora 4. L’ultima puntata ci vede aggiungere 2 ai 4 vinti e vincere quindi 12.
E se avessimo perso prima? Le prime due puntate rischiavano le perdite maggiori: una unità alla prima e due alla seconda. Nella terza scommessa avremmo comunque vinto 2 unità e perdendo la 4 avremmo fatto pari.

Sistema Martingala E’ pericoloso. Lo usano spesso anche al lotto quelli che si giocano tutto. Vuol dire raddoppiare la scommessa successiva in caso di perdita; quando la vittoria arriverà la somma vinta al baccarat ripianerà le perdite. Ma se ritarda, abbiamo il capitale e la mente fredda per sostenere un rischio del genere?

Sistema Labouchere O delle cancellazioni; funziona abbastanza bene con giochi che assicurano il 50% di possibilità di vincita (rosso/nero); ma nel baccarat online ci sono 3 opzioni di scommessa. Stabiliamo una sequenza di numeri, non necessariamente susseguenti. Esempio: 1113457. Si scommette la somma tra primo e ultimo (1+7):8. Se si vince si cancellano i due numeri e si riparte dai due nuovi estremi; se si perde si aggiunge un bell’8 ad una delle estremità e si scommette 9. Rischioso.

Sistema D’Alembert E’ leggermente meno estremo del sistema Martingala; si può applicare al baccarat, anche se funziona meglio, proprio come il Martingala, coi giochi che offrono 50% di possibilità di vincita. Si scommette una cifra e in caso di perdita si scommette la stessa cifra, in caso di vittoria invece si diminuisce di una unità la scommessa successiva. Alla fine di una serie di colpi si dovrebbe tornare alla pari. E’ un sistema macchinoso che si limita a rientrare delle perdite, e non sempre riesce.

Sistema Fibonacci

Si basa sulla serie di numeri di Fibonacci, in cui il successivo è sempre la somma dei 2 precedenti. Anche questo sistema è al cardiopalma: può funzionare, ma potrebbe richiedere disponibilità ingenti di risorse e solo per evitare grandi perdite, mica per propiziare grandi vincite. Inoltre, più che col baccarat aams da casino, funziona meglio col rosso e nero della roulette.

Fermiamoci qui, inutile sprecare ancora parole e concetti. Sono poche le regole e le idee da avere chiare quando si gioca al baccarat online. Nulla è certo: tutto è aleatorio; è il bello del gioco, la magia del baccarat, che non si piega a nessuna formula. Se volete avere, grazie all’impiego di macchinosi sistemi statistici, la quasi certezza, non di vincere tanto, ma di non perdere troppo, giocate alla roulette puntando sul rosso o sul nero. Tutti i sistemi statistici, infatti, funzionano meglio con giochi in cui il giocatore ha il 50% di possibilità di vincere. Ma che noia, però!