Regole della roulette

La roulette è uno dei giochi d’azzardo più famosi al mondo che entusiasma i giocatori non solo nei casinò reali, ma anche nei casinò online. Le origini della roulette ci riportano prima all’antica Grecia e poi all’Italia, dove il gioco aveva il nome di “girella”. Ma il gioco della roulette come la conosciamo oggi nacque in Francia nel corso del XVII secolo, quando il matematico, fisico e teologo Blaise Pascal la introdusse per la prima volta nella case da gioco transalpine, dove riscosse subito un grandissimo successo. All’inizio del XIX secolo la roulette arrivò in tutte le case da gioco europee e nel 1810 attraversò simbolicamente l’oceano per sbarcare negli Stati Uniti dove ha raggiunto l’apice della sua popolarità. Ovviamente per avere successo in questo gioco è necessario essere a conoscenza delle regole della roulette, ma per comprenderle è necessario sapere quali sono gli strumenti del gioco, ovvero la ruota ed il tavolo da gioco.

I diversi tipi di roulette e lo scopo del gioco

A seguito delle varie trasformazioni storiche, nel corso degli anni si sono affermate diverse tipologie di questo gioco, motivo per cui è ancora più importante conoscere le regole roulette prima di iniziare a giocare. Le tre principali sono la Roulette Francese, la Roulette Americana e la Roulette Inglese. La Roulette Francese e la Roulette Inglese hanno un totale di 37 caselle, con la numerazione che parte dallo “zero” per arrivare fino al 36. Nella Roulette Americana invece le caselle sono 38 perché, sia sulla ruota che sul tavolo, è presente anche il “doppio zero”. Potrebbe sembrare una differenza di poco conto, ma bisogna sapere che nella Roulette Francese e nella Roulette Inglese il vantaggio del banco è del 2,7%, mentre nella Roulette Americana, per via del doppio zero, il vantaggio del banco (per chi scommette sulle chances semplici) è pari all’1,35%.

All’interno della ruota le caselle dei numeri sono colorate in modo alternato in rosso e nero, mentre le caselle dello zero e del doppio zero (nel caso della roulette americana) sono colorate di verde. Le caselle dei numeri all’interno della ruota seguono un ordine casuale.

Tutti i numeri presenti sulla ruota sono riportati anche sul tavolo da gioco, che in questo caso sono disposti sul tabellone in ordine numerico in file di 3, partendo dal numero 1 per arrivare al 36. Lo “zero” ed eventualmente il “doppio zero” si trovano nella parte alta del tabellone, mentre ai lati ci sono delle caselle che permettono di effettuare delle scommesse su delle combinazioni speciali.

Lo scopo del gioco della roulette è quello di riuscire a prevedere in quale numero si fermerà la pallina. Per farlo è possibile effettuare delle diverse puntate seguendo le regole della roulette, ognuna delle quali garantirà più o meno chance di vittoria.

Come si effettuano le puntate alla roulette

Conoscere quali sono i differenti tipi di puntata che si possono effettuare è il primo passo per poter giocare in modo efficace alla roulette. Per poterlo fare è ovviamente necessario conoscere le regole della roulette francese ed americana (a seconda della versione del gioco a cui si prende pare). Una volta capito il funzionamento del gioco, sarà molto semplice e divertente effettuare le proprie puntate che possono essere di due tipi: interne od esterne.
Le regole roulette casinò consentono ai giocatori di puntare sia all’interno del rettangolo contenente i numeri di gioco, sia all’esterno del rettangolo, dove ci sono varie caselle per le puntate speciali (ad esempio per puntare sul rosso e nero, oppure sul pari e dispari). La classificazione di queste puntate è molto semplice, in quanto le puntate interne sono quelle in cui si effettua la puntata dentro al rettangolo, mentre le puntate esterne sono quelle in cui si effettua la puntata fuori dalla griglia contenente i numeri.

Sono sei le tipologie di puntate interne che possono essere effettuate, ed in tutti i casi le fiches scommesse toccano almeno uno dei numeri presenti sul rettangolo. Ecco qui du seguito le puntate interne che si possono effettuare:

il pieno: si punta posizionando le fiches su un solo numero presente sul tavolo di gioco.
il cavallo: si punta posizionando le fiches su 2 numeri adiacenti, sia in modo orizzontale che in modo verticale.
la terzina: si punta posizionando le fiches sul bordo esterno al centro della riga, selezionando così tre numeri orizzontali.
la quartina: si punta posizionando le fiches nel punto di incrocio di quattro numeri che formano un quadrato.
la sestina: si punta posizionando le fiches sul bordo del tappeto all’incrocio tra due righe, andando quindi a selezionare due terzine adiacenti.
il trio: si punta posizionando le fiches sul punto di intersezione tra 0, 1 e 2 oppure tra 0, 2 e 3.
Come detto ci sono anche diverse puntate esterne che possono essere giocate al tavolo della roulette:
rosso o nero: si punta posizionando le fiches su una delle due caselle cercando di indovinare se il numero che uscirà sarà di colore rosso oppure nero.
pari o dispari: si punta posizionando le fiches su una delle due caselle cercando di indovinare se il numero che uscirà sarà pari oppure dispari.
manque o passe: si punta posizionando le fiches su una delle due caselle cercando di indovinare se il numero che uscirà sarà compreso tra i numeri che vanno da 1 a 18 (manque) oppure tra i numeri che vanno dal 19 al 36 (passe).
Dozzine: si punta posizionando le fiches su una delle tre caselle cercando di indovinare se il numero che uscirà sarà compreso in uno dei tre gruppi di dodici numeri consecutivi sul tappeto di gioco (da 1 a 12, da 13 a 24, oppure da 25 a 36).
colonne: si punta posizionando le fiches in una apposita casella vuota al termine della colonna selezionata, cercando di indovinare se il numero che uscirà sarà compreso tra i dodici numeri che formano una delle tre le colonne verticali che corrono lungo il tappeto di gioco.
colonne a cavallo: si punta posizionando le fiches a cavallo tra due colonne adiacenti.

Lo svolgimento del gioco

Il gioco ha inizio con il croupier che invita tutti i giocatori a fare le proprie puntate pronunciando la classica frase fate il vostro gioco Signori (Faites vos jeux, Messieurs).Dopo aver lasciato il tempo per fare le propria puntate, il croupier fa girare la ruota e successivamente lancia la pallina. Per effettuare questa operazione appoggia la pallina al bordo superiore della parte concava della ruota per poi dare un colpo deciso. Quando la pallina inizierà a rallentare la propria corsa, il croupier pronuncerà la frase “Rien ne vas plus!”, informando i giocatori che da quel momento “le puntate non sono più valide” (una puntata fuori tempo massimo non sarebbe valida secondo le regole roulette). Appena la pallina si sarà fermata, il croupier annuncerà ad alta voce il numero vincente uscito (posizionando un segnapunti sul numero vincente), indicando anche quali sono le chance semplici (rosso-nero, pari-dispari, ecc.) associate al numero. A quel punto le puntate perdenti vengono rimosse dal tavolo, e successivamente vengono pagati i vincitori in base alle scommesse effettuate.

Le possibilità di vincita della roulette e le quote

In base ai differenti tipi di puntata variano le possibilità di vincita e di conseguenza anche le quote di vincita.

Nella Roulette Francese le quote sono pari a (36/N)-1, mentre nella Roulette Americana le quote sono pari a (37/N)-1, considerando che N è la quantità di numeri compresi nella combinazione scelta.

Ecco qua di seguito le quote relative alle regole roulette francese:
il pieno: si vince 35 volte la somma puntata.
il cavallo: si vince 17 volte la somma puntata.
la terzina: si vince 11 volte la somma puntata.
la quartina: si vince 8 volte la somma puntata.
la sestina: si vince 5 volte la somma puntata.
il trio: si vince 11 volte la somma puntata.
rosso o nero: si vince 1 volta la somma puntata.
pari o dispari: si vince 1 volta la somma puntata.
manque o passe: si vince 1 volta la somma puntata.
Dozzine: si vince 2 volte la somma puntata.
colonne: si vince 2 volte la somma puntata.
colonne a cavallo: si vince 1/2 volta la somma puntata.

La strategia nel gioco della roulette

Anche nella roulette, come in tutti i giochi d’azzardo, le statistiche sono sempre a favore del banco, motivo per cui non c’è una strategia da adottare per riuscire a vincere. Quindi è naturale che chi gioca alla roulette seguendo le regole mette in conto di poter perdere dei soldi, ma l’importante è non perdere in modo stupido.

Prima di iniziare una partita bisogna tener conto di due fattori fondamentali, ovvero il budget a nostra disposizione ed il tempo che vogliamo dedicare al gioco della roulette. In base a queste due variabili, il giocatore dovrà poi scegliere la propria tattica di gioco, ovvero il modo in cui intenderà spendere i propri soldi, magari investendo ¼ del proprio budget sulle puntate secche sui singoli numeri, ¼ sul colore, ¼ sugli angoli ed ¼ sui “primi 12”. In questo modo, differenziando le varie scommesse in base alla tipologia, i giocatori avranno delle probabilità di vincita diverse tra loro che renderanno il gioco della roulette più piacevole ed interessante.

Nello scegliere le puntate bisogna stare molto attenti anche ai limiti di gioco che dipendono dalle regole roulette. Ad esempio, molto spesso, capita che chance e dozzine abbiano dei minimi particolarmente elevati, che possono essere aggirati facendo più puntate singole che hanno dei limiti molto più bassi (ad esempio per puntare su una dozzina è possibile fare due puntate distinte su due sestine). In questo modo si riesce a ridurre il rischio di perdite importanti senza dover modificare il proprio budget.

La bellezza di questo gioco è che le regole della roulette permettono di puntare come uno meglio crede. Alcuni giocatori cercano di vincere puntando sui “numeri caldi”, ovvero sui numeri appena usciti. Altri giocatori invece optano per i “numeri ritardatari”, ovvero quelli che non escono da molto tempo, perché le statistiche dicono che prima o poi dovranno uscire. Altri ancora scelgono di scommettere su più numeri contemporaneamente, aumentando così le proprie chance di vittoria, ma diminuendo allo stesso tempo l’importo dell’eventuale vincita.

Leggi Anche