regole del baccarat

Il baccarat è un gioco d’azzardo molto popolare nei casinò di tutto il mondo ed anche nei casinò online. Si tratta di un gioco di carte di origini italiane nato attorno al 1400, che divenne popolare nel corso del XV secolo sia in Francia che in Inghilterra, dove era particolarmente apprezzato negli ambienti aristocratici. Il nome del gioco deriva dalla parola italiana “baccarà”, che veniva usata nel Medioevo e che aveva il significato di “zero”, in quanto secondo le regole del baccarat le figure ed i numeri 10 hanno come valore zero. Lo scopo del gioco infatti è quello di ottenere una mano con un punteggio che sia il più vicino possibile al 9. Il successo del gioco è dovuto anche al fatto che nel baccarat le regole sono molto semplici e lo rendono alla portata di tutti, anche se essendo piuttosto rigide non permettono grandi margini di manovra al giocatore, che deve quindi affidarsi quasi esclusivamente alla buona sorte.

Il tavolo e l’attrezzatura da gioco del Baccarat

Il tavolo del baccarat, che solitamente nei casinò reali è ricoperto con un tappeto verde, ha una forma ovale o rettangolare e si divide in due zone, in ognuna delle quali è assegnato uno spazio uguale a tutti i giocatori. Il numero dei giocatori ammessi al tavolo solitamente è 12, ma in alcuni casi le regole del baccarat ammettono 14 giocatori. Le postazioni da occupare sul tavolo sono suddivise per mezzo di caselle numerate: i posti da 1 a 6 si trovano da un lato del tavolo, mentre quelli da 7 a 12 dall’altro lato. Al centro del tavolo siede il banchiere, mentre di fronte prendono posto i croupiers. I tavoli da gioco nei casino online riprendono le stesse caratteristiche di quelli terrestri. Per il gioco del baccarat dal vivo sono necessari 3 elementi principali, oltre ovviamente al tavolo da gioco. Partiamo dal Sabot, ovvero dalla scatola di legno all’interno della quale sono custodite le carte da gioco. Il Sabot, che è posizionato davanti al banchiere, consente di sfilare le carte una alla volta. Un secondo elemento sono le classiche Palette di legno, che servono all’impiegato per ritirare le fiches perdenti e per pagare quelle vincenti, oltre che per raccogliere le carte giocate e metterle nel secchiello che si trova al centro del tavolo.

Il mazzo di carte del Baccarat ed il loro valore

Nella versione classica del baccarat il regolamento prevede l’utilizzo di 6 mazzi di 52 carte francesi, esclusi quindi i jolly. Il valore di ogni carta dall’asso fino al 9 è pari al valore numerico, mentre il 10 e tutte le figure valgono zero. Facciamo alcuni esempi pratici: una mano formata da 8-Q ha un valore totale di 8 punti (8+0), mentre una mano composta da 8-6 ha un valore totale di 4 punti (8+6=14. 14-10=4).

Come si gioca a Baccarat

Il baccarat è un gioco che mette di fronte il banco ed un singolo giocatore. Entrambi hanno l’obiettivo di ottenere, con la somma delle carte in loro possesso, il punteggio di 9, o comunque una cifra il più vicina possibile al 9.
Le regole del baccarat permettono di partecipare al gioco anche agli altri giocatori che si siedono al tavolo. Questi giocatori hanno infatti la possibilità di scommettere sull’andamento della mano, ovvero di puntare le proprie fiches sulla vittoria del banco, su quella del giocatore oppure sull’eventuale pareggio.

Lo svolgimento del gioco

Il gioco ha inizio con uno dei giocatori seduti al tavolo che sfida il banco. Successivamente saranno gli altri giocatori, a turno, a sfidare il banco che nei casinò reali è gestito dal croupier oppure da uno dei giocatori che si è aggiudicato l’asta per ricoprire quel ruolo. Tecnicamente il giocatore che sfida il banco viene nominato “puntatore”.

Prima che il banco inizi a distribuire le carte da gioco, sia il puntatore che gli altri giocatori seduti al tavolo sono chiamati a scommette su quale sarà la mano vincente tra quella del Banco e quella del giocatore. I giocatori inoltre hanno anche la possibilità di scommettere su un eventuale pareggio, che si verifica quando il valore della mano del banco è uguale a quella del giocatore.
Inizialmente vengono distribuite due carte coperte sia al giocatore che al banco, ed a quel punto il gioco segue una dinamica piuttosto rigorosa, in quanto le mosse successive di giocatore e banco devono seguire le regole del baccarat.

Nel caso in cui una delle due mani di giocatore e banco abbia ottenuto 8 o 9 punti, ovvero quello che in gergo si chiama un naturale, entrambe le mani devono essere mostrate, ed a quel punto vincerà la mano chi ha il punto più alto. Nel caso in cui giocatore e banco dovessero aver ottenuto gli stessi punti allora la mano viene considerata pari, quindi la puntata viene restituita al giocatore.
Se sia il giocatore che il banco non hanno in mano un “naturale”, allora il gioco procede secondo delle regole prestabilite che di fatto non danno margini di manovra né al giocatore, né al banco.

Il gioco procede a seconda del valore della somma delle due carte che ha in mano il giocatore, che se ha ottenuto un totale di 6 o 7 punti deve stare senza prendere alcuna carta, in caso contrario ne riceverà un’altra. Inoltre se il giocatore ha un totale di 6 o 7 punti ed allo stesso tempo il banco ha un totale compreso tra 0 e 5, allora il banco deve prendere un’altra carta.

Una volta terminata la fase in cui è il giocatore a fare le sue mosse, l’azione passa nelle mani del banco, che dovrà seguire alla lettera le regole del baccarat. Il banco è obbligato a stare nel caso in cui il valore delle sue carte sia pari a 7. Se invece il valore delle carte è pari a 6, allora il banco dovrà pescare un’altra carta solo nel caso in cui in precedenza la terza carta pescata dal giocatore fosse stata un 6 o un 7. Se invece il valore delle carte è pari a 5, allora il banco pesca una carta solo nel caso in cui in precedenza la terza carta del giocatore fosse stata un 4, un 5, un 6 o un 7. Se il valore delle carte è pari a 4, allora il banco pesca un’altra carta nel caso in cui la terza carta del giocatore fosse stata un 2, un 3, un 4, un 5, un 6 oppure un 7. Se il valore delle carte è pari a 3, allora il banco pesca un’altra carta solo se la terza carta del giocatore fosse stata diversa da 8 e 9. Infine, se il valore delle carte è pari a 2, 1 oppure 0, allora il banco pesca sempre un’altra carta.

Una volta completate le mosse, effettuate seguendo delle regole fisse, banco e puntatore si ritroveranno con le mani finali di due o tre carte per ciascuno. A quel punto sia il giocatore che il banco mostrano le proprie carte che decreteranno la vittoria di chi si sarà avvicinato di più a 9. Nel caso in cui il punteggio ottenuto sia identico, allora la partita sarà patta e non ci sarà nessun vincitore.

Il ruolo del banco

Nei casinò reali il ruolo del banco può essere preso sia dalla casa da gioco, attraverso il croupier, oppure da un dei giocatori che per accaparrarselo deve riuscire a vincere un’asta libera. In questo secondo caso il casinò, attraverso un banditore, mette a disposizione di tutti i presenti la possibilità di aggiudicarsi il banco. Ovviamente, come in tutte le aste, si aggiudicherà il banco chi offre la somma più alta.

Il giocatore che si è aggiudicato il banco ricoprirà il ruolo di banchiere fino a quando finisce la taglia, ovvero fino al momento in cui si esauriranno tutte le carte del sabot. A quel punto il banchiere deve alzarsi, a meno che non decida di conservare il proprio ruolo, mettendo in palio una posta superiore a quella del banco precedente.

Quando il banchiere decide autonomamente di passare il banco prima ancora che finisca la taglia, avrà luogo una nuova asta che decreterà il nuovo banchiere (che come sempre sarà il maggiore offerente).
Nei casinò online il banco non può essere gestito da un giocatore e sarà quindi sempre sotto il controllo diretto del casinò.

Le possibilità di vincita al Baccarat

Come detto in questo gioco d’azzardo non ci sono margini di manovra per i giocatori, che devono seguire alla lettera le regole del baccarat durante lo svolgimento della partita. Le puntate sul banco e sul giocatore hanno una probabilità di vincita praticamente uguale, quindi in entrambi i casi il un vantaggio per la casa è molto simile (ed è anche uno tra i più bassi in assoluto nel mondo dei giochi di casinò). Bisogna tener conto che alla puntata sul banco viene applicata una commissione che solitamente è del 5% (ma può essere anche del 4% in alcuni casi, quindi informatevi sulle regole baccarat del casinò nel quale state giocando). Le puntate sul pareggio invece hanno un netto vantaggio per la casa, e sono quindi molto rischiose.

Sia nel caso di una puntata sul giocatore che di una puntata sul banco, la vincita viene pagata 1 a 1, ovvero si incassa una vincita che è pari alla puntata effettuata. Puntare sul pareggio è molto più rischioso, ma allo stesso tempo si può riuscire ad ottenere una vincita cospicua visto che paga 8 volte la posta. Statisticamente, a lungo andare, la puntata sul pareggio si rivela sempre una scelta perdente.

La strategia nel gioco del Baccarat

Come in tutti i giochi d’azzardo, anche in questo caso non sarà importante solo conoscere le regole baccarat, ma anche avere una strategia di gioco per riuscire a vincere, anche se nel baccarat è la fortuna ad avere un ruolo importante e determinante sull’esito finale della partita.
Prima di tutto è fondamentale riuscire a gestire in intelligente il proprio budget, cercando di non scommettere cifre troppo alte per riuscire a prolungare al massimo le proprie sessioni di gioco.
Bisogna inoltre evitare di puntare sul pareggio, perché nonostante venga pagato 8 volte la posta, le possibilità di vincita sono veramente basse (statisticamente 9 scommesse su 10 che puntano sul pareggio perdono). Quindi una strategia sul pareggio non riesce praticamente mai ad essere vincente, perché è difficile che le vittorie riescano a ripagare quanto è stato perso nelle scommesse precedenti.

Ricordate inoltre che il banco ha il 50,68% di possibilità di vincita, mentre quelle del giocatore sono del 49,32%. La differenza fra queste due possibilità ci dice che il vantaggio del banco è dell’1,17%, motivo per cui, nonostante la commissione del 5% da pagare al banco in caso di vittoria, è sempre meglio scommettere sul banco piuttosto che sul giocatore.

Strategia di gioco del raddoppio

Una strategia di gioco utilizzata nel baccarat è quella del raddoppio. In pratica si inizia a giocare puntando una certa cifra X, che nelle mani successive viene raddoppiata diventando 2X, 4X e così via solo in caso di sconfitta. In caso di vittoria invece si riparte scommettendo sempre dalla cifra X stabilita inizialmente. Il rischio è che una serie di mani negative possa portare a perdere tutto il proprio budget.

In pratica l’unica strategia vincente nel baccarat è quella di essere consapevoli che non ci sono strategie, ma che sarà la sorte a determinare l’esito del gioco.