4 uomini su 10 giocano d’azzardo anche nei casinò certificati AAMS

Il gioco d’azzardo legale, compreso quello effettuato nei casinò certificati AAMS, interessa attivamente 4 uomini su 10. Questo dato è emerso da una ricerca dell’Eurispes che, con l’occasione della festa del papà, ha cercato di dipingere un ritratto degli uomini italiani.

Una parte del quadro che viene fuori, ha a che fare con il gioco d’azzardo. La percentuale degli uomini che giocano, e parliamo di gioco d’azzardo legale è del 38,8%. Questi giocatori non sono tutti uguali: il 23,2% predilige il gioco effettuato dal vivo, il 12,4% preferisce esclusivamente il gioco sui casinò certificati AAMS. Il restante 12,4% gioca utilizzando entrambe le modalità.

Da questi dati desumiamo come sia di oltre il 61% la percentuale dei maschi che affermano di non giocare affatto.

Per quanto riguarda le età dei giocatori, chi gioca rientra per il 45,9% nella fascia di età tra 25 e 34 anni. Il 40,45% ha invece tra i 18 e i 24 anni. Quindi si può affermare che più dell’86% dei giocatori, che si rivolgono al circuito di gioco sicuro e legale, ha meno di 34 anni. Questo dato fa molto riflettere e probabilmente non corrisponde in tutto e per tutto alla realtà.

I giochi preferiti dal vivo e sui casinò certificati AAMS

Ma quali sono i giochi preferiti per chi li pratica dal vivo e sui casinò certificati AAMS tra gli uomini che giocano? Tra i giochi più popolari tra gli uomini di tutte le età vi è il gratta e vinci. Questo gioco si pratica esclusivamente dal vivo, dato che non è possibile farlo sui casinò certificati AAMS. L’83% dei giocatori afferma di tentare la fortuna con la lotteria istantanea, anche se con varie percentuali per chi lo fa solo saltuariamente, e chi abitualmente.

10 lotto superenalotto

Molto popolari tra i giocatori anche il lotto e il Superenalotto, il 78% ammette di giocarvi, con frequenza variabile. Meno popolari di quanto si possa pensare le slot machine e le VLT, anche nei casinò certificati AAMS. Le utilizzano il 41% dei giocatori.

La ricerca dell’Eurispes ha tentato di indagare anche le motivazioni che spingono al gioco. Fermo restando che in Italia il gioco è promosso come divertimento, non si può sottovalutare la speranza di ottenere grosse vincite. E infatti questa motivazione è la principale: il 27,2% gioca per vincere. Anche la seconda ragione può confluire nella prima: la ricerca di denaro facile è la ragione per giocare del 24,3% degli intervistati. Il divertimento spinge invece il 22,3% dei giocatori.

I giocatori e gli iscritti ai casinò certificati AAMS sono consapevoli?

Le motivazioni che spingono al gioco, possono essere varie, e cambiano anche in base alla tipologia di gioco. Di certo le lotterie istantanee rispondono maggiormente all’esigenza di vincere somme in denaro. Mentre giochi di abilità, come il poker, presenti sui casinò certificati AAMS, rispondono all’esigenza di mettersi alla prova, data come motivazione dal 5% dei giocatori. Molti uomini (8%) dichiarano di giocare per tenersi occupati, e una percentuale più bassa lo fa per via di una qualche tradizione di famiglia (3,9%).

gioco responsabileSe ci interroghiamo sul livello di consapevolezza dei giocatori, emergono risultati che fanno riflettere. Sono tanti coloro che hanno la sensazione di investire troppe risorse nel gioco, quasi il 40%. Questa consapevolezza può essere un modo per autolimitarsi. Ma se andiamo a vedere la percentuali di coloro che hanno dovuto chiedere un prestito per poter giocare, scopriamo che lo ha fatto il 27,4% dei giocatori. Una percentuale da non sottovalutare.

Le percezioni riguardo al problema del gioco però variano anche in base alla provenienza geografica. Al Sud e nelle Isole, la percentuale di color che pensa di spendere troppo nel gioco sale a più del 60%. Tutti questi dati prendono in considerazione solo il gioco legale nelle sale slot bar nei casino terrestri italiani e nei casinò online certificati AAMS, senza valutare l’impatto del gioco illegale.